Un trattato dell'Università di Harvard afferma che meno di 1000 calorie significa morte.
https://lists.hcs.harvard.edu/pipermail/stoptorture/2009-May/001079.html

[StopTorture] Privazione del cibo: un'altra tattica che richiede controllo medico

Deborah Popowski dpopowski su law.harvard.edu
Dom 3 maggio 22:40:36 EDT 2009

Limitare gli "interrogatori potenziati" con l'aiuto del cibo < http://washingtonindependent.com/41572/cia-optimized-enhanced-interrogations-through-calorie-restrictions >

Il promemoria del dipartimento di giustizia descrive le diete liquide per i detenuti < http://www.addthis.com/bookmark.php > Di SPENCER ACKERMAN < http://washingtonindependent.comauthor/spencer_ackerman/ > 5/1/09 17:42

[immagine: Salim Hamdan, il presunto autista di Osama bin Laden, è stato trattenuto a Cuba nel campo di prigionia di Guantanamo Bay come questi detenuti (foto del Dipartimento della Difesa del sottufficiale di prima classe Shane T. McCoy, US Navy)] < http: // washingtonindependent .com/wp-content/uploads/2008/09/guantanamo-campforweb.jpg >

Salim Hamdan, il presunto autista di Osama bin Laden, è stato trattenuto a Cuba nel campo di prigionia di Guantanamo Bay come questi detenuti (foto del Dipartimento della Difesa del sottufficiale di prima classe Shane T. McCoy, US Navy)

Secondo un documento del Dipartimento di Giustizia recentemente declassificato, la CIA riteneva che le cosiddette tecniche di "interrogatorio avanzato" come la privazione del sonno funzionassero meglio quando la resistenza di un detenuto era indebolita dalla fame.L'agenzia, con l'approvazione legale del Dipartimento di Giustizia, ha adottato un regime che ha fortemente limitato l'apporto calorico dei detenuti sotto la sua custodia, un apporto nettamente inferiore alle linee guida nutrizionali federali per i detenuti nelle carceri statunitensi [Immagine: Illustrazione di: Matt Mahurin] < http://washingtonindependent.com/wp-content/uploads/2008 / 08 / sicurezza nazionale.jpg >

Illustrazione di: Matt Mahurin

Steven Bradbury, capo dell'Office of Legal Counsel del Dipartimento di Giustizia durante il secondo mandato di George W. Bush, ha fornito una panoramica di una tecnica autorizzata dalla CIA per manipolare la dieta dei detenuti al fine di renderli ricettivi agli interrogatori. una nota del 10 maggio 2005, "[T] ha raccomandato che l'apporto calorico minimo è di 1.500 kcal / giorno, e in nessun caso al detenuto è permesso di ricevere meno di 1.000 kcal / giorno". nutrito non con cibo solido, ma con "diete liquide commerciali (come Garantire Plus)." La dieta ristretta, secondo la nota di Bradbury, sarebbe soggetta a "frequenti controlli medici" e un detenuto sarebbe misurato "settimanalmente" per assicurarsi che non ha perso più del "10 percento del suo peso corporeo", il che avrebbe innescato l'interruzione della dieta.

Tale apporto calorico sarebbe inaccettabile per il Dipartimento di Giustizia da somministrare a un detenuto in una prigione federale.Il Bureau of Prisons del dipartimento richiede alle prigioni federali di aderire al "Daily Reference Intake (DRI) per i nutrienti pubblicato dal Food and Nutrition Board del National Academy of the Sciences "al fine di" garantire una corretta alimentazione ", secondo il manuale politico dell'ufficio del 2006. L'assunzione di riferimento dietetico della National Academy of the Science stima i requisiti nutrizionali su una scala mobile a seconda dell'indice di massa corporea e del livello di attività. Ma per gli uomini adulti che sono alti poco meno di un metro e mezzo e che mantengono un livello “sedentario” di attività fisica con un indice di massa corporea basso, il fabbisogno calorico minimo nella linea guida è di 1.848 calorie.Tutti gli altri elementi nutrizionali della linea guida richiedono un apporto calorico maggiore per gli uomini adulti, che vanno da 2.000 a 3.720 calorie.

Gli stati mantengono standard diversi ma si aggirano intorno a tale intervallo.Nel 2003, sono sorte controversie quando il Texas ha ridotto il fabbisogno calorico per i suoi detenuti a 2.500 calorie al giorno da 2.800 < http://www.nytimes.com/2003/09/30/us/ afferma -putting-inmates-on-diets-to-trim-budgets.html? sec = & spon = & pagewanted = all > per colmare un deficit di budget.

[immagine: calorie] < http://washingtonindependent.com/wp-content/uploads/2009/05/calories.jpg > “Per gli uomini, avrai bisogno di almeno 2.100 [calorie], per la maggior parte degli uomini, e Probabilmente 2.300 per il mantenimento del peso ", ha affermato Katherine Tallmadge, una dietista che gestisce Personalized Nutrition, un'azienda di gestione del peso a Washington. "Per la maggior parte delle donne, 1.500 è un livello di perdita di peso. E quindi per la maggior parte degli uomini, 1.800 è un livello di perdita di peso Mille o 1.500 sono estremamente bassi per un uomo.” La formula per la gestione del peso utilizzata dalla CIA ed elencata nella nota dell'OLC sembrava a Tallmadge essere “un po' bassa” rispetto agli standard del settore.

Gli uomini adulti "dovrebbero assumere da 2.000 a 3.000 [calorie] al giorno, in base al livello di attività", ha affermato Angela Ginn-Meadow, una dietista del Joslin Diabetes Center di Baltimora. di malnutrizione, carenza di vitamine e minerali. "Sia Tallmadge che Ginn-Meadow sono portavoce nazionali dell'American Dietetic Association.

"Non è la fame, ma è problematico", ha concordato Scott Allen, un medico con sede a Rhode Island e consulente medico di Physicians for Human Rights. Allen ha detto che i suoi pazienti maschi di mezza età che mostrano uno stile di vita attivo sono spesso posti su un 2.000- apporto calorico giornaliero “come dieta dimagrante”.

La nota di Bradbury del 2005, declassificata il 17 aprile dall'amministrazione Obama, spiegava che la CIA riteneva che la manipolazione della dieta di un detenuto "renda più efficaci altre tecniche, come la privazione del sonno". in "posizioni di stress", <http://washingtonindependent.com/40935/a-torture-mystery> come incatenare le caviglie al pavimento di una cella e i polsi al soffitto. L'ex capo dell'OLC ha inoltre scritto in una nota che il Il fatto che i programmi commerciali per la perdita di peso "implichino diete di 1.000 kcal/giorno per periodi prolungati" è stato "istruttivo nel valutare la sicurezza medica della tecnica di interrogatorio". nei programmi commerciali per la perdita di peso. ”Bradbury non è un medico.

La CIA non ha voluto discutere la genesi delle sue linee guida caloriche, ma un funzionario che ha familiarità con il precedente programma di interrogatori ha indicato la nota a piè di pagina del memo sui programmi commerciali dimagranti negli Stati Uniti contenenti 1.000 calorie al giorno. e un detenuto, qualsiasi suggerimento di fame sarebbe completamente sbagliato." Emily Siegel, una consulente nutrizionale con sede a Baltimora che lavora con le vittime di traumi, ha detto che mentre l'attività fisica dei detenuti non sarebbe elevata durante l'interrogatorio, "lo stress che i loro corpi sono sotto è tremendo", richiedendo più calorie di quelle consentite dal programma della CIA.

Orlando Ticon, un sopravvissuto alla tortura diretta dall'ex dittatore filippino Ferdinand Marcos, ha descritto come si sente la manipolazione alimentare: "La cosa principale era che non sapevi mai quando ti è stato dato del cibo", ha detto Ticon, che ora lavora con un gruppo di supporto per i sopravvissuti alla tortura. noto come TASSC International. "Per me, sono stato bendato e incappato per circa tre mesi. Per le prime settimane non mi è stato permesso di nutrirmi. Qualcuno mi stava dando da mangiare, letteralmente", ma senza alcuna prevedibilità di quando avrebbe ricevuto cibo ..

A lungo termine, ha detto Ticon, i sopravvissuti alla tortura sperimentano una persistente mancanza di appetito, associata al disturbo da stress post-traumatico: "Alcuni sopravvissuti perdono il gusto per il cibo perché è identificato per loro con la prigione", ha detto. , tè, cose del genere. "I sopravvissuti alla tortura che ha intervistato" non mangiano regolarmente e non hanno appetito per il cibo. "

I detenuti che erano stati sottoposti al programma di detenzione della CIA hanno descritto di essere stati sottoposti al regime per settimane in un rapporto del Comitato Internazionale della Croce Rossa del 2007. Khalid Shaikh Mohammed, l'architetto degli attacchi dell'11 settembre, ha affermato che non gli era stato fornito " "Se si rifiutava di bere, gli veniva forzata la bocca da una guardia e l'Assicurava gli veniva versato in gola", afferma il rapporto. Mohammed ha affermato alla Croce Rossa che il suo peso è sceso da 78 chilogrammi, o 171 libbre, a 60 chilogrammi. , o 132 libbre, dopo il regime di restrizione dietetica di un mese. Se fosse vero, ciò equivarrebbe a una perdita di circa il 23 percento del peso corporeo di Mohammed - più del doppio della quantità che, secondo la nota di Bradbury, avrebbe dovuto interrompere la dieta -regime di restrizione.

-------------- parte successiva -------------- Un allegato HTML è stato cancellato ... URL: http: //lists.hcs.harvard. edu / pipermail / stoptorture / allegati / 20090503/2683fdae / attachment.htm

Maggiori informazioni sulla mailing list di StopTorture